• home
  • Chi Siamo
  • catalogo
  • e-book
  • ricerca
  • acquisti
  • distribuzione
  • eventi
  • contatti
  • ricerca

E' l'indirizzario dei clienti a cui mandiamo via email notizia delle novità editoriali. Gli iscritti al Club dei Lettori godono di offerte promozionali a loro rivolte e dello sconto del 15% su tutti i titoli in catalogo (sconto non cumulabile con altri sconti), a condizione che l'ordine sia effettuato attraverso il sito web. Per iscriversi al club dei Lettori inserire di seguito il proprio indirizzo email. Inviandolo si acconsente al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. 196/2003.

Inserisci il tuo indirizzo:
copia qui il testo di verifica



titoli suggeriti
Antonin-Gilbert Sertillanges
CATECHISMO PER I NON CREDENTI
Giuseppe Barzaghi
LŽINTELLIGENZA DELLA FEDE
Credere per capire, sapere per credere
Giuseppe Barzaghi
DIO E RAGIONE
La teologia filosofica di san Tommaso dŽAquino
Matteo Ricci
CATECHISMO
Il vero significato di «Signore del Cielo». Sommario: Un sincero dibattito su Dio
Martino Righetti, Alberto Strumia
LŽARTE DEL PENSARE
Appunti di logica
Attilio Carpin
IL PARADOSSO DELLA FEDE
Tutto concorre al bene
collane

copertina libro

Manuele II Paleologo, Benedetto XVI, Giuseppe Barzaghi
LOGOS. LA RAGIONE IN DIO

Dialoghi con un musulmano

ISBN: 9788870946888
dimensioni: 115 x 190 mm
rilegatura: brossura
collana: Filosofia e Teologia
pagine: 136
anno: 2008

€ 14,00

«Non agire secondo ragione è contrario alla natura di Dio» è questa l’affermazione centrale del dialogo tra l’imperatore di Costantinopoli, Manuele II Paleologo, e il maestro persiano suo ospite. Questo dialogo, avvenuto ad Ankara intorno al 1391, è tornato alla ribalta grazie alla citazione che Benedetto XVI ha fatto nel famoso discorso tenuto all’Università di Ratisbona il 12 settembre 2006. In seguito a questo intervento si sono moltiplicati gli scambi culturali tra intellettuali cristiani e intellettuali islamici, e anche i non credenti si sono interrogati sul rapporto esistente tra Dio e la razionalità umana.Questo libro si apre con il testo integrale del discorso di Benedetto XVI all’Università di Ratisbona; prosegue con tre contributi, di Carlo Caffarra, Angelo Scola e Giuseppe Barzaghi, che sottolineano alcuni aspetti del dialogo e, in particolare, trattano del rapporto tra Dio-Logos rivelatosi in Cristo e la ragione umana. Quindi, è riportata la traduzione italiana del famoso dialogo tra Manuele II e il suo maestro persiano. Le affermazioni più decisive che se ne traggono sono che: 1) non ha senso professare una fede sotto la minaccia della violenza; 2) è riconosciuta la ragionevolezza della libertà religiosa e il fondamento di qualsiasi dialogo. Lo stesso dialogo con un musulmano di Manuele II Paleologo è stato pubblicato recentemente nella collana italiana Sources Chrétiennes.
Tale edizione comprende un´ampia introduzione storica, letteraria e teologica, il testo originale greco, la traduzione italiana a fronte e note esplicative.

Manuele II Paleologo - Nacque nel 1350, divenne imperatore di Costantinopoli nel 1391 e morì nel 1425. Nei primi anni della sua vita coltivò gli studi letterari e teologici, approfondendo la conoscenza diretta del pensiero dei classici greci e dei Padri della Chiesa: fu apprezzato dai suoi contemporanei come un uomo di vastissima cultura. Divenuto imperatore in una contingenza storica particolarmente difficile e amara, seppe governare con abilità e intelligente prudenza.

Benedetto XVI -

Giuseppe Barzaghi - Sacerdote domenicano, è nato a Monza il 5 marzo 1958. Dottore in Filosofia (Università Cattolica di Milano) e Teologia (Pontificia Università San Tommaso in Roma), è docente di Teologia Fondamentale e Dogmatica presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna e di Filosofia Teoretica presso lo Studio Filosofico Domenicano di Bologna. è Socio della Pontificia Accademia di San Tommaso d’Aquino. è stato a lungo direttore della rivista «Divus Thomas».Padre Barzaghi è inoltre molto conosciuto a Bologna dove celebra la Messa festiva delle 22:00 che affascina giovani e meno giovani, riempiendo la basilica di San Domenico fino al portone. Un migliaio di persone, per lo più ragazzi e adolescenti, ma anche non credenti o semplici curiosi, vengono ad ascoltare le sue omelie che sono vere lezioni. Con parole semplici ma rigorose, con uno stile quasi teatrale, smonta e rimonta il Logos del Vangelo, mostrando le “meccaniche” della nostra fede, e seducendo l’intelletto e il cuore.Tra le opere pubblicate ricordiamo: Philosophia. Il piacere di pensare (Il Poligrafo, 1999); Oltre Dio. Ovvero omnia in omnibus. Pensieri su Dio, il divino, la Deità (Barghigiani Editore, 2000); Anagogia. Il cristianesimo sub specie aeternitatis (ETC, 2002); Maestro Eckart. Invito alla lettura (Edizioni San Paolo, 2002); Lo sguardo di Dio. Saggio di teologia anagogica (Cantagalli, 2003).