• home
  • Chi Siamo
  • catalogo
  • e-book
  • ricerca
  • acquisti
  • distribuzione
  • eventi
  • contatti
  • ricerca

E' l'indirizzario dei clienti a cui mandiamo via email notizia delle novità editoriali. Gli iscritti al Club dei Lettori godono di offerte promozionali a loro rivolte e dello sconto del 15% su tutti i titoli in catalogo (sconto non cumulabile con altri sconti), a condizione che l'ordine sia effettuato attraverso il sito web. Per iscriversi al club dei Lettori inserire di seguito il proprio indirizzo email. Inviandolo si acconsente al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. 196/2003.

Inserisci il tuo indirizzo:
copia qui il testo di verifica



collane

copertina libro

Diadoco di Foticea
OPERE SPIRITUALI

ISBN: 9788870948950
dimensioni: 125 x 195 mm
rilegatura: brossura
collana: Sources Chretiennes
pagine: 336
anno: 2016

€ 32,00

Il volume comprende le seguenti opere: Cento capitoli gnostici; Sermone per l’Ascensione del Signore; Visione; Catechesi. Sono proposte per la prima volta in Italia con il testo critico greco e la traduzione italiana a fronte, corredata da un commento aggiornato.
Il Sermone per l’Ascensione del Signore mostra l'animo ortodosso di Diadoco a difesa della fede nella duplice natura di Cristo, divina e umana. La Visione si inserisce nella lotta contro l'eriesia messaliana. I Cento capitoli gnostici, la sua opera principale, si presentano come un itinerario di perfezione spirituale. Diadoco ci fa conoscere i frutti della sua esperienza mistica, e sviluppa una teologia della grazia e una teoria del discernimento degli spiriti, che sono la parte più originale dell’opera.
Questi scritti faranno di Diadoco un maestro della spiritualità orientale e eserciteranno una profonda influenza su Massimo il Confessore e su Simeone il Nuovo Teologo. 

Testo critico, introduzione e note di Edouard des Places
Traduzione italiana e aggiornamento di Maria Benedetta Artioli

Diadoco di Foticea - partecipò al Concilio ecumenico di Calcedonia del 451 come vescovo di Foticea, una piccola città dell’Epiro, nella Grecia settentrionale. Molto scarse sono le notizie sulla sua vita. Dai suoi scritti, che sono giunti fino a noi, desumiamo che fu molto attento ai dibattiti dottrinali della sua epoca e un fine maestro spirituale, fortemente influenzato da Evagrio Pontico.