P. Matteo Ricci e san Tommaso d’Aquino.

ISBN:9788855450126

Pagine:256

Dimensione:150 x 210

Soggetti:Filosofia

Anno:2020

Rilegatura:brossura

Prezzo del libro

26,00

Padre Matteo Ricci (1552-1610), della Compagnia di Gesù, è stato uno dei fondatori delle missioni cattoliche in Cina. Conoscitore della scienza occidentale e della lingua e della cultura cinesi, visse in modo eroico le virtù cristiane e strinse amicizia con alcuni dei più influenti mandarini del suo tempo. Pur senza aver mai citato esplicitamente san Tommaso d’Aquino, Ricci può essere considerato un rappresentante di spicco del «tomismo sapienziale»: si può annoverare, cioè, tra coloro i quali hanno ritenuto che l’apparato teorico e «scientifico» del tomismo non sia un fine in sé, ma un mezzo per raggiungere la sapienza ‒ non solo la sapienza in quanto virtù intellettuale, ma ancor più il dono della sapienza che viene dallo Spirito Santo, e che perfeziona la virtù della carità.

Dal Sommario:
Ragione e fede nel Catechismo di P. Matteo Ricci, pp. 37-63;
Ragione naturale e ragione sapienziale nel pensiero di P. Matteo Ricci, pp. 64-97;
La teologia del Catechismo ricciano, pp. 102-133;
Il «Paradigma di Calcedonia» e il realismo sapienziale di San Tommaso d’Aquino e di P. Matteo Ricci, pp. 134-153;
La mentalità analogica nel pensiero di San Tommaso d’Aquino e di P. Matteo Ricci, pp. 154-190;
San Tommaso d’Aquino e P. Matteo Ricci: La Summa Theologiae come nucleo teoretico de il vero significato di «Signore del cielo» (《天主實義》 ), pp. 191-205;
«Il primo principio di tutto lagire umano è la ragione»: ragione e virtù secondo San Tommaso d’Aquino e P. Matteo Ricci, pp. 206-231.