Rileggere l’Aquinate

di AA. VV.

ISBN:9788870948462

Pagine:352

Dimensione:150 x 210

Soggetti:Filosofia

Anno:2013

Rilegatura:brossura

Prezzo del libro

30,00

Lungi dall’essere stato definito una volta per tutte all’interno delle rigide coordinate sistematiche proprie della manualistica neo-scolastica, il pensiero di san Tommaso d’Aquino sta conoscendo una nuova vitalità. I saggi che costituiscono la sezione monografico del volume testimoniano di questa vitalità attraverso al considerazione attenta di alcuni tra i nodi del pensiero dell’Aquinate. Attraverso una profonda opera ermeneutica, la rilettura condotta da John Milbank – qui descritta dettagliatamente – mostra come la teologia fondamentale implicita nel pensiero del Doctor communis costituisca l’alternativa più efficace al proliferare dei dualismi prodotti dalla Modernità rispetto alle relazioni determinanti tra teologia e filosofia, fede e ragione, grazia e natura. Dal punto di vista metafisico vengono offerte originali letture della “Quarta via”, di cui viene sottolineato il radicamento in una concezione radicalmente ontologica della partecipazione, così come della differenza ontologica e del senso dell’actus essendi nel confronto con la critica avanzata da Martin Heidegger. Seguono saggi su Dante Alighieri, Teodorico di Freiberg, Baruch Spinoza ed Emanuele Severino.